Rischio ambientale

Dettagli della notizia

Il rischio ambientale è principalmente legato alla produzione, alla gestione e alla distribuzione di beni, servizi o prodotti di processi industriali che, in caso di incidente, possono avere effetti sulla popolazione, sugli animali e sul territorio, mettendo così a repentaglio aria, acqua e suolo.

Descrizione

neve

Si definisce emergenza ambientale un’emergenza che interessa le matrici ambientali quali acqua, aria e suolo. Sono esempi di emergenze ambientali l'incendio di attività produttive o di depositi industriali; lo scarico idrico anomalo o irregolare in fiumi, torrenti o laghi; la presenza di colorazioni, schiume o macchie di natura non precisata in corsi d'acqua o laghi; il ritrovamento di rifiuti abbandonati; un incidente stradale con coinvolgimento di autocisterne con fuoriuscita di sostanze potenzialmente pericolose.

La pianificazione per la riduzione del rischio da inquinamento viene redatto in conformità agli indirizzi regionali.

La pianificazione predispone le misure atte a fronteggiare, in emergenza e con la massima rapidità  e provvedere alle successive attività di disinquinamento delle aree interessate e alla corretta gestione dei rifiuti raccolti.

Le azioni svolte durante l’emergenza sono finalizzate alla difesa della vita umana, alla salvaguardia degli ecosistemi costieri e alla salvaguardia degli interessi economici.

Informazioni aggiuntive

Chi contattare?

In caso di emergenza le attività immediate sono di competenza dagli enti di primo soccorso e di primo intervento quali Comuni, Vigili del fuoco, 118 e Protezione Civile. Sono questi soggetti che, una volta verificata la fondatezza e significatività dell’evento, attivano l'Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale di competenza.

Il cittadino che rilevi una situazione di possibile emergenza ambientale, quindi, non deve rivolgersi aall'Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale, ma alle forze di pronto intervento che hanno competenza generale.

Cosa fa Arpa in caso di emergenze ambientali?
L'Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale interviene a supporto degli enti di primo soccorso per le attività che rientrano nella propria sfera di competenza: osservazioni, prelievi di campioni, valutazioni, misurazioni e analisi.

Fornisce consulenza tecnico-scientifica sugli aspetti riguardanti le attività produttive coinvolte, le sostanze pericolose, i possibili effetti sull’ambiente, i livelli di contaminazione; fornisce consulenza tecnica e normativa per la gestione dell’evento e la sua risoluzione; esegue indagini per l’individuazione delle cause primarie dell’evento, per l’identificazione di eventuali responsabilità, per la successiva eliminazione delle cause con il ripristino della normalità per le matrici interessate.

Data Modifica:

10/07/2023, 18:29

Piani di emergenza